top of page

Le emozioni al centro: ritorno ad un Nuovo Umanesimo

Ci sono giorni in cui sembra di vivere un Medioevo moderno. E' indubbiamente una società in trasformazione. Mai come ora la globalizzazione ci porta a fare i conti con un dilagante populismo e intolleranza per la diversità e gli ultimi.

Tutto questo è dato dalla mancanza di dialogo e di ascolto delle nostre diversità di cultura, razza, genere ed emozioni.

L'unico legame che può unire il linguaggio universale delle emozioni è dato dalla conoscenza, dall'arte e dalla bellezza.

La musica, come la meditazione, ha questo fantastico potere.

Ed ecco che arrivano luminose come raggi di sole le parole di Jordi Savall, figura eccezionale nel panorama della musica antica, direttore d'orchestra catalano, nominato dall'Unione Europea "Ambasciatore per il dialogo interculturale" nel 2008 e "Artista per la pace” dall’UNESCO:

"Il dialogo è sempre difficile quando ognuno è chiuso in un mondo di fanatismo e di intolleranza. Per dialogare bisogna avere rispetto e apertura. Noi occidentali in passato non abbiamo sempre dato prova di tolleranza, compiendo molti errori rispetto alla necessità di questo dialogo. I musicisti che lavorano con me in questa occasione provengono da Turchia, Siria, Afghanistan, India, Mali. Rispettare e pretendere rispetto: la musica insegna questo».

Savall non ha mai voluto porre confini nella musica e quindi alle emozioni. Dalla musica antica della Spagna medievale a quella della Persia precedente la conquista musulmana, passando per il Nord Africa e il Medio Oriente, fino all’Europa del Rinascimento e Bach.

All rights reserved.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Fiorenza Galeotti. Le citazioni o le riproduzioni di brani di opere effettuate nel presente sito Internet hanno esclusivo scopo di critica, discussione e ricerca nei limiti stabiliti dall'art. 70 della Legge 633/1941 sul diritto d'autore, e recano menzione della fonte, del titolo delle opere, dei nomi degli autori e degli altri titolari di diritti.

o

Post in evidenza

Post recenti
bottom of page